11/12/2017

Pronti, partenza, VIVA!... ASOLO VIVA! Consiglio Comunale 5 Giugno 2014

cc1

Ieri, con il primo Consiglio comunale della nuova legislatura, è inizata l’avventura amministrativa di Asolo Viva.

Che emozione, per me è stata la prima volta, e come tutte le prime volte che si rispettano c’era quel mix elettrizzante di timore, per una cosa mai vissuta, e voglia di buttarsi a capofitto in questa nuova avventura.

E’ stato un consiglio comunale che vedeva quattro punti all’ordine del giorno:

1-     la convalida degli eletti

2-     il giuramento del Sindaco  

3-     la nomina degli Assessori

4-      e l’elezione della Commissione Elettorale Comunale

 

Dopo i primi tre punti ed il discorso del nuovo Sindaco Migliorini è toccato a noi delle minoranze fare il nostro primo intervento in Consiglio. L’emozione che avvertivo negli istanti che hanno preceduto il mio breve discorso si è dissolta non appena ho preso la parola grazie alla fulminea presa di coscienza che Asolo Viva c’era! Eravamo li, finalmente potevamo iniziare quel processo di cambiamento, quel cambiare libro, non solo girare pagina di cui tanto avevamo parlato in campagna elettorale. Allora parlare di partecipazione, collaborazione, serietà, dialogo e trasparenza è stata la cosa più semplice da fare. Nel nostro cammino in Consiglio comunale dovremmo sempre ancorare le nostre azioni a quel concetto basilare che vede TUTTI e 13 gli eletti rappresentare la totalità dei cittadini del comune di Asolo, non solo i propri elettori. Elettori a cui non smetterò mai di dire grazie.

foto 2

Ho terminato il mio intervento proponendo la prima mozione di Asolo Viva: un tempestivo sopralluogo presso il cantiere del nuovo plesso unico di Casella d’Asolo da effettuarsi con tutto il Consiglio Comunale e i tecnici competenti in modo da poter monitorare lo stato del cantiere e l’avanzamento ( avanzamento ?! ) delle opere. L’ultimazione di questo edificio campeggiava in tutti e sei i programmi elettorali, credo e spero non per mera propaganda, ma invece per un diffuso avvertire come necessario ed emblematico di una svolta questa sua realizzazione. Va finito, va finito alla svelta e va finito bene. I nostri figli meritano il miglir luogo in cui crescere ed in cui gettare le basi di quell’Asolo che tutti noi abbiamo in testa.

Poi è toccato al Cosigliere Gregoris, che dopo i classici auguri di rito, ha proposto al consiglio la seconda mozione di Asolo Viva: l’adozione della Carta di Pisa, una sorta di codice etico per gli amministratori pubblici. Crediamo sia fondamentale ancorare l’operato degli amministratori ad un forte pilastro morale che secondo noi trova ottima forma in questo importante documento.

Dal canto suo il neo eletto Sindaco ha favorevolmente accolto le nostre mozioni confermandoci che si adopererà per effettuare il sopralluogo il prima possibile e per quanto riguarda la Carta di Pisa di portarla in adozione in Consiglio Comunale successivamente al suo passaggio nella commissione comunale competente.

Direi che siamo partiti col piede giusto. Chi era presente al precedente giuramento ha raccontato di un aria completamente diversa tra li banchi del Consiglio. I tempi sono mutati, la società è cambiata e la voglia di cambiare non è più solo un vezzo, ma una necessità impellente. Anche per questo Asolo Viva ha deciso di impegnarsi direttamente nell’amministrazione del nostro comune.

Il proverbio dice che chi ben comincia è a metà dell’opera, noi siamo qui, vigili e pronti a dare il nostro contributo per il bene di Asolo.

Andrea Regosa

ecco il link ai documenti della Carta di Pisa: 

http://www.provincia.pisa.it/uploads/2012_03_6_10_01_40.pdf

 

happy wheels game

Article Tags

Related Posts